Point a Saronno: 02.45073911

L’iPhone 7 sta per arrivare: ecco tutte le ultime anticipazioni

In inglese, leak sta per perdita, nel senso di fuga di acqua, olio, gas. E anche di dati o informazioni: leaked si dice di un disco che circola illegalmente prima della data di uscita o di una notizia trapelata senza autorizzazione. Delle molte anticipazioni che accompagnano l’uscita del nuovo iPhone, il leak di ieri è però il più importante: arriva da Macrumors a tre giorni dalla presentazione ufficiale e rivela praticamente tutto dello smartphone Apple. La fonte è storicamente attendibile: l’analista Ming-Chi Kuo, che già altre volte ha anticipato correttamente le novità di Cupertino.

Come sarà: Confermati quasi tutti i dettagli già noti, ma c’è pure qualche sorpresa. Secondo Kuo, infatti, iPhone 7 (pare ormai certo che si chiamerà così, nonostante altri rumors ipotizzassero un nome diverso) avrà un chip Apple A10 a 2,4 GHz. Cupertino introduce un nuovo processore ogni anno, quindi pare una previsione ragionevole. Più curioso invece il fatto che per Kuo a realizzarlo sarà TSMC e non Samsung, com’è successo finora; probabile che alla fine lo produrranno entrambi. Il display utilizzerà la stessa tecnologia presente sull’ultimo iPad Pro, con una gamma di colori più ampia e potrebbe essere dotato di True Tone, per adattarsi alle diverse condizioni di luce.

Per la memoria, sparirà finalmente il modello da 16 GB, e il taglio minimo sarà 32 GB, da cui si passerà a 128 GB per il modello intermedio e 256 GB per il top.

Tutto, sembra, senza discostarsi troppo dai prezzi attuali. La memoria Ram sarà di 2 GB per iPhone 7 e 3 GB per iPhone 7 Plus.

Audio e video: Altra novità di rilievo, secondo Kuo, è che l’audio sarà stereo, con un nuovo amplificatore dedicato e due altoparlanti situati uno nella parte alta (quella dell’orecchio), l’altro in basso (accanto al microfono). Non ci sarà, come ampiamente previsto, la presa per le cuffie, e quelle nella confezione saranno dotate di connettore Lightning; la dotazione standard comprenderà anche un adattatore per i jack da 3,5 mm.

Per la fotocamera, il modello Plus avrà due sensori, un po’ come il G5 di Lg: entrambi da 12 Megapixel, ma uno con grandangolo, stabilizzatore ottico e pixel più grandi, l’altro con teleobiettivo e pixel di dimensioni minori.

Cambia anche il flash: avrà quattro led e un nuovo sensore di luce ambientale per migliorare la qualità dell’immagine.

A prova d’acqua: Il sensore di prossimità verrà rivisto, passando a un sistema laser con tempi di risposta ridotti; in teoria consentirebbe di riconoscere i gesti senza toccare il display, ma è difficile che Apple introduce questa funzionalità. iPhone 7 sarà poi impermeabile e avrà la certificazione IPX7, come l’Apple Watch: dovrebbe quindi poter resistere per 30 minuti a immersioni in acqua fino a un metro di profondità. Per rendere lo smartphone a prova di acqua, il pulsante home sarà di tipo diverso: non più un componente separato, ma integrato nel display e senza parti in movimento. Anche questa tecnologia ha debuttato con l’Apple Watch.

I colori: Non c’è nuovo iPhone senza un nuovo colore. E quest’anno, a sentire Kuo, saranno due: un nero opaco (dark black) al posto del grigio siderale, cui si aggiungerà l’inedito piano black, un nero lucido, che in un primo momento potrebbe essere disponibile solo per i modelli più costosi. In un primo momento sembrava che Apple potesse introdurre anche una nuova colorazione blu, ma altri leak avevano già smentito la previsione: questo, comunque non ha fermato altri produttori, che si sono affrettati a lanciare smartphone in varie tonalità di blu all’Ifa di Berlino. Per il resto, i cambiamenti nel design rispetto all’iPhone 6s e 6s Plus saranno minimi.

L’evento: Ricordiamo che queste anticipazioni non sono ufficiali di Apple, che come sempre mantiene sui nuovi prodotti il silenzio più assoluto, anche se da più parti c’è il sospetto che i leak siano calcolati ad arte e facciano parte di una precisa strategia di comunicazione. Non lo sapremo mai con certezza, ma scopriremo mercoledì prossimo quante e quali delle previsioni di Ming-Chi Kuo si riveleranno corrette. Apple trasmetterà l’evento in streaming su Mac e dispositivi iOS e con l’occasione inaugurerà anche l’account Twitter ufficiale.


Commenta l'articolo