Point a Saronno: 02.45073911

iPhone 7: crescita prevista del 20% rispetto all’iPhone 6S?

In questi giorni si parla moltissimo dei futuri progetti di Apple per quanto riguarda il mercato smartphone, con una particolare focalizzazione sull’iPhone 7. Diversi addetti ai lavori hanno riportato che il prossimo melafonino introdurrà pochissime novità rispetto all’iPhone 6S, con un ciclo di vita per modelli più o meno simili tra loro pari a tre anni. Insomma, dopo la svolta assicurata nel 2014 dall’iPhone 6, tutti hanno pensato che il nuovo smartphone di Apple fosse destinato a rivelarsi un flop.

Le cose però potrebbero non andare così, almeno stando a quanto affermato dal CEO di Broadcom, Hock Tan, visto che al fornitore pare sia stato chiesto un incremento di produzione pari al 20%. Questo almeno quanto affermato da Macnn. Stiamo parlando dei moduli wireless montati a bordo dei melafonini, in riferimento ad un partner per Apple che ormai dura da una decina d’anni. Insomma, non proprio l’ultima arrivata la fonte che vi riporto oggi e che testimonia la grande fiducia che il brand di Cupertino nutre nei confronti del suo iPhone 7.

Insomma, mentre gli analisti del settore si avventurano in previsioni a tre mesi di distanza dalla presentazione ufficiale al pubblico e alla stampa del nuovo iPhone 7, la mela va dritta per la sua strada puntando sul successo previsto per il nuovo device. Del resto, dopo alcuni mesi non semplici in termini di quote di mercato, potrebbe arrivare presto una ripresa di quelle importanti secondo le previsioni condotte da Apple.

Tenete a mente che non si parla di meri numeri, ma di investimenti ufficializzati presso i principali fornitori della mela morsicata. Insomma, Apple ci crede davvero e la notizia di oggi potrebbe implicare novità più interessanti di quanto ci si potesse aspettare per il nuovo iPhone 7.


Commenta l'articolo